Servizi ecosistemici

GIOCO 1

Di seguito vediamo due ecosistemi costieri. Il tuo compito è selezionare 7 servizi ecosistemici di regolazione e di supporto che utilizziamo in base al buon funzionamento di questi due ecosistemi.

Le zone umide costiere sono aree in cui si incontrano gli ecosistemi terrestri, d’acqua dolce e marini. Questi ecosistemi sono spazialmente ed ecologicamente connessi e dipendono dalle condizioni del sistema più ampio (ad esempio, possono essere influenzati dai cambiamenti climatici e dall’inquinamento del mare o del fiume che li alimenta). Queste aree consentono la conservazione di una grande biodiversità, poiché qui troviamo molte piante e animali anche rari, e soprattutto molti uccelli costieri. Alcune di queste aree sono mantenute all’interno della rete Natura 2000 o altre forme di protezione. Le zone umide costiere sono sotto pressione a causa dell’attività umana e del cambiamento climatico. Pertanto, questi ecosistemi sono particolarmente vulnerabili.

Le scogliere costiere e coste rocciose sono falesie costiere rocciose, calcaree o di flysch che scendono ripidamente direttamente nel mare oppure hanno una spiaggia stretta sotto le falesie. L’azione del mare sulla falesia ha effetti diversi, a seconda dell’altezza o della distanza dal livello del mare. Anche le falesie sono sempre più colpite dai cambiamenti climatici. Di conseguenza, questi ecosistemi stanno diventando sempre più vulnerabili. Tali aree costiere hanno una ricca biodiversità. Alcune di queste aree sono mantenute all’interno della rete Natura 2000 o altre forme di protezione.

0 / 7

Scegli le parole corrette e completa il testo:

Gli ecosistemi naturali protetti, come le aree Natura 2000, sono di solito
  • meno
  • più
sfruttate in modo intensivo per l'approvvigionamento (per vari scopi economici) e quindi mantengono una
  • maggiore
  • minore
offerta di servizi ecosistemici di supporto e di regolamentazione. Tuttavia, una convivenza sostenibile in queste aree è possibile. Inoltre, vengono stabilite regole di comportamento per visitatori e turisti, per evitare alcuni comportamenti
  • non molesti
  • molesti
o addirittura dannosi per le
  • piante
  • fattorie
protette e animali rari o in via di estinzione. Ciò preserva una maggiore
  • biodiversità
  • valore economico
di queste aree. Inoltre consente processi ecosistemici più dinamici e quindi una maggiore riserva di servizi
  • umani
  • ecosistemici
. Quando gli ecosistemi sono sfruttati più intensamente per scopi
  • giuridici
  • economici
, la riserva dei servizi finali (ad esempio, di fornitura e culturali) aumenta a spese di altri, che perciò
  • diminuiscono
  • rimangono invariati
. Ad esempio, se l'agricoltura in un'area è molto intensiva e vengono utilizzate grandi quantità di pesticidi, questo si traduce in una
  • maggiore
  • minore
biodiversità in superficie e nel suolo, nonché nell'inquinamento delle acque sotterranee. Pertanto, è necessario sfruttare gli ecosistemi in modo
  • redditizio
  • sostenibile
, perché altrimenti si verificherà un forte calo
  • della biodiversità
  • del valore immobiliare
e il degrado degli ecosistemi e, di conseguenza, la riserva totale di servizi ecosistemici sarà notevolmente
  • aumentata
  • ridotta
.
0 / 12